Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo


IUniScuoLa Lombardia: Via Olona n.19-20123 Milano Tel.3883642614




giovedì 25 novembre 2010

MIUR Lombardia:Disciplina dei permessi di cui alla Legge 104/1992 e successive modificazioni

IUniScuoLa: Ecco la nota della Direzione GeneraleUfficio VII – Dirigenti amministrativi, tecnici e scolasticiVia Ripamonti, 85 – 20141 Milano – Prot. n. MIUR AOODRLO R.U. 18782 Milano, 25 novembre 2010
Ai dirigenti delle istituzioni scolastichedi ogni ordine e grado della Lombardia
Alle OO.SS. dell’Area V della Dirigenza Scolastica
Oggetto: Disciplina dei permessi di cui alla Legge 104/1992 e successive modificazioni
Con la presente si forniscono alcune indicazioni riguardanti la fruizione dei permessi di cui alla Legge 104/1992 da parte dei dirigenti scolastici per l’a.s. 2010-2011.
Preliminarmente si ricorda agli interessati di:
a) aggiornare le pratiche già esistenti procedendo ad un nuovo invio della documentazione qualora siano intervenute delle modifiche nel frattempo (ad esempio, sopravvenuti ricoveri a tempo pieno del disabile in strutture dedicate, revisioni da parte delle Commissioni mediche di verifica, trasferimento delle agevolazioni ad altro familiare, ecc.);
b) produrre (per i dirigenti neoassunti e per i dirigenti che fruiscono per la prima volta dei benefici) le certificazioni mediche attestanti la situazione di gravità del disabile, le dichiarazioni concernenti il mancato ricovero a tempo pieno in strutture sanitarie del disabile stesso. Nel caso in cui nel nucleo familiare del portatore di handicap fossero presenti altri soggetti in grado di prestare assistenza in via continuativa ed esclusiva, dovranno essere specificati i motivi di oggettiva impossibilità all’assistenza del famigliare portatore di handicap (eventualmente con certificazione medica, qualora i motivi addotti siano di salute).
In relazione a quanto previsto dal Decreto Ministeriale n. 165 del 30.07.2010, questo Ufficio potrà effettuare controlli a campione sulla effettiva sussistenza dei requisiti previsti per la fruizione dei benefici e sulla base dei criteri fissati non nota di questo Ufficio prot. 18393 del 17.11.2010.
Si rammenta inoltre a tutti i dirigenti interessati l’opportunità di redigere un piano di massima, da comunicare anche a questo Ufficio, circa i tempi e le modalità con cui intendono usufruire dei benefici di cui alla legge in parola. E’ evidente che tale programmazione potrà subire variazioni, in relazione a circostanze non oggettivamente prevedibili all’atto della predisposizione del piano. In ogni caso i dirigenti interessati daranno comunicazione alla fine di ogni mese dei giorni effettivamente fruiti utilizzando l’indirizzo mail antonella.gentile21@istruzione.it oppure uff7-lombardia@istruzione.it).
Infine, è il caso di precisare come lo stato di invalidità, pur certificato, non coincide necessariamente con il riconoscimento di handicap in stato di gravità, da cui discende il diritto dell’interessato al godimento dei benefici previsti dalla già citata legge 104/92).
Si rimane in attesa di quanto sopra e si ringrazia per la cortese collaborazione
Il dirigenteMario Maviglia