Associazione Istruzione Unita Scuola Sindacato Autonomo


IUniScuoLa Lombardia: Via Olona n.19-20123 Milano Tel.3883642614




mercoledì 26 maggio 2010

Formigoni: "Verso l'alleanza economica con la Slovenia"


Intensificazione dei rapporti politici, economici e produttivi tra Regione Lombardia e Slovenia.
E' il frutto dell'incontro tra il presidente della Regione Lombardia, Roberto Formigoni, e il console generale di Slovenia, Vlasta Valencic Pelikan.
"Abbiamo concordato di realizzare a breve - ha dichiarato il presidente Formigoni - un incontro delle delegazioni economiche della Lombardia e della Slovenia, con il coinvolgimento delle Camere di Commercio, perché una delle priorità della nostra regione è quella di intensificare ulteriormente l'import-export".
In questa linea si colloca anche l'annunciata presenza a Milano, nei prossimi mesi, di una delegazione di imprenditori sloveni.
Il presidente Formigoni ha concluso sottolineando che "l'incontro odierno con il console della Slovenia fa seguito ai tre appuntamenti di ieri che mi fanno dire che l'attività internazionale di Regione Lombardia, per molte nazioni una via d'accesso alle relazioni con l'Italia, è ripartita".

(Lombardia Notizie Ln - Milano)

giovedì 13 maggio 2010

Scuola primaria.Piano di formazione in lingua inglese


IUniScuoLa: Ecco la Circolare Prot. n. MIURAOODRLO R.U. 7099 - 7 maggio 2010 del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca-Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia-Direzione Generale -Area Multilinguismo e Internazionalizzazione
Ai Dirigenti Scolastici
Delle scuole primarie
Della Lombardia
p.c. Alle OO.SS. del Comparto scuola
OGGETTO: Riavvio del Piano di formazione per lo sviluppo di competenze linguisticocomunicativee metodologico-didattiche in lingua inglese dei docenti della scuola primaria.
A seguito della nota del MIUR prot. 4576 del 29.04.2010di pari oggetto si informano le SS.LL delle modalità di ravvio del Piano di formazione per lo sviluppo di competenze linguisticocomunicative e metodologico-didattiche in lingua inglese dei docenti della scuola primaria.
A tale proposito si ricorda che a seguito dell’approvazione del Regolamento emanato con DPR 81 del 20 marzo 2009 recante “Norme per la riorganizzazione della rete scolastica e il
razionale ed efficace utilizzo delle risorse umane”, è stato reso operativo il piano programmatico formulato ai sensi dell’art.64 comma 4 del decreto legge 112/08, convertito con L. 133/08.
Si rammenta inoltre che l’art. 10, comma 5, del citato regolamento prevede che
“L’insegnamento della lingua inglese è affidato ad insegnanti di classe della scuola primaria specializzati. Gli insegnanti attualmente non specializzati sono obbligati a partecipare ad appositi corsi triennali di formazione linguistica, secondo le modalità definite dal relativo piano di formazione. I docenti dopo il primo anno di formazione sono impiegati preferibilmente nelle prime due classi della scuola primaria e sono assistiti da interventi periodici di formazione linguistica e
metodologica, anche con il supporto di strumenti e dotazioni multimediali”.
Considerate le pregresse esperienze, l’ANSAS è stata incaricata di progettare e organizzare un modello di formazione linguistica per docenti di scuola primaria non specializzati, riavviando il Piano di formazione per lo sviluppo delle competenze linguistico-comunicative e metodologicodidattiche in lingua inglese degli insegnanti di scuola primaria iniziato nell’a.s. 2005-2006.

Leggi Circolare Prot. n. MIURAOODRLO R.U. 7099

mercoledì 5 maggio 2010

Contratti nazionali e integrativi del settore pubblico: stipulati o trasmessi «pochi»


Contratti nazionali e integrativi del settore pubblico, stipulati o trasmessi dopo l'entrata in vigore del decreto legislativo 150/2009.
Ecco cosa dice il decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150, attuativo della legge delega 4 marzo 2009, n. 15, ha riformato diversi aspetti della contrattazione collettiva nel settore pubblico.
«Fra le molte novità, l’art. 55 riscrive l’art. 40-bis del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165, prevedendo l’obbligo per le Pubbliche Amministrazioni di trasmettere al CNEL i contratti collettivi nazionali ed integrativi.
In attesa di completare la riorganizzazione generale dell’Archivio contratti, e nell’intento di dare fin da subito attuazione alla riforma Brunetta, vengono raccolti in questa sezione i nuovi contratti collettivi nazionali e integrativi sottoscritti presso le pubbliche amministrazioni, pervenuti al CNEL a partire dall’entrata in vigore del decreto 150.

Per poter effettuare l'invio in modalità telematica del contratto come previsto dall' art. 55 del richiamato decreto, il CNEL mette a disposizione delle Amministrazioni la seguente email : trasmissionecontratti@cnel.it Si segnala inoltre che per evidenti motivi tecnici il contratto inviato telematicamente al Cnel deve avere dimensioni non superiori ai 700 KByte ed essere trasmesso in formato PDF ».

Si invitano perciò le Amministrazioni interessate ad effettuare, prima dell'invio del contratto, una opportuna riduzione del file che permetta di rimanere entro la dimensione consentita, pur mantenendone gli standard di qualità che ne permettano una adeguata visualizzazione
Leggi Contratti nazionali e integrativi Università, Enti di ricerca, Istituti di istruzione superiore e Istituti di istruzione primaria e secondaria trasmessi dopo l'entrata in vigore del decreto legislativo 150/2009.